Avvisi

Bacheca WEB

Impiego delle certificazioni verdi Covid-19 in ambito universitario
 
come è noto, il decreto in oggetto ha introdotto una serie di importanti modifiche in tema di svolgimento delle attività didattiche e lavorative nelle Università, durante il periodo di emergenza epidemiologica. Esso ha come obiettivo di tutelare e salvaguardare la salute pubblica, la sfera sociale della popolazione universitaria e di garantire le più adeguate condizioni di sicurezza nell’erogazione in presenza delle attività didattiche. In particolare, tale decreto-legge, all’art. 9 ter, prevede quanto segue:
 
- dal 1° settembre 2021 e fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, al fine di tutelare la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza nell’erogazione in presenza del servizio essenziale di istruzione, tutto il personale scolastico del sistema nazionale di istruzione e universitario, nonché gli studenti universitari, devono possedere e sono tenuti a esibire la certificazione verde COVID-19 di cui all’articolo 9, comma 2.;
 
- Le disposizioni di cui al comma 1 non si applicano ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute.
 
Per quanto previsto al comma 3 dell’art. 9 ter si rimanda alla Circolare del Ministero della Salute n. 35309 del 04 agosto 2021 “Certificazioni di esenzione alla vaccinazione anti Covid-19”.
Le disposizioni sopra richiamate, comportano che ogni Ateneo attivi i necessari controlli per garantire che gli accessi (del personale strutturato e non, degli studenti e dell’utenza) siano conformi alla normativa.
 
 Tutto ciò premesso, dal prossimo 1° settembre, sarà avviata l’applicazione delle nuove misure secondo le seguenti modalità:
 
- presso tutti i varchi di accesso alle sedi universitarie, il personale dei servizi di vigilanza/portierato verificherà, tramite l’APP VerificaC19, il possesso del Green Pass per tutto il personale strutturato e non (compresi assegnisti, borsisti, collaboratori, ecc) e a campione per gli studenti in ingresso. Per gli studenti stranieri si verificherà la certificazione del paese di provenienza. A coloro per i quali la verifica avrà dato esito negativo non sarà consentito l’accesso alle sedi di servizio.
 
Tutte le attività didattiche dovranno svolgersi in presenza, nel rispetto del distanziamento sociale di un metro e indossando mascherine almeno di tipo chirurgico. In particolare, dovranno essere svolte in presenza tutte le altre attività curriculari, tra cui, ad esempio, esami di profitto e prove intercorso, laboratori didattici ed esercitazioni, esami finali di laurea e proclamazioni, tirocini didattici e sopralluoghi didattici, nel rispetto delle disposizioni delle Scuole e dei Dipartimenti e delle indicazioni del Servizio di Prevenzione e Protezione.
 
STUDENTI CON PARTICOLARI ESIGENZE
Gli allievi dei corsi universitari di qualsiasi livello, ed i soggetti ad essi equiparabili, che hanno particolari esigenze connesse con lo stato di salute, o qualsiasi altra condizione che impedisca loro l’accesso ai corsi o ai servizi messi a disposizione dall’Ateneo in questa fase emergenziale, sono invitati a comunicare tale condizione a mezzo posta elettronica indirizzata alla casella di posta istituzionale della struttura responsabile del corso o servizio e, per conoscenza, a quella del Centro SINAPSI.
 
SANIFICAZIONE DELLE SEDI
L’Ateneo continuerà a garantire la sanificazione ordinaria quotidiana delle superfici di maggior contatto di tutte le sedi con l’utilizzo di prodotti a base di ipoclorito di sodio o alcol.
 
 
 
Stampa   Email
Dove siamo
  Trovaci su Google Map
 

 
Iscriviti alla Newsletter
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter

 logoUniNa   
scuola psb
universitaly