Analisi attuale Meteosat

Meteosat real time

Il magnifico mondo delle aurore

 

Attività Aurorale

Aurora Boreale real time
 

RAPPORTO METEO OTTOBRE 2016 

Adriano Mazzarella

foto_adriano

 

Il mese di ottobre 2016  è stato molto variabile dal punto di vista termico, con ben 17 giorni  di pioggia ed elevati valori di umidità  notturna.  La temperatura percepita, molto variabile da un giorno all’altro e,  molto spesso, bassa   di mattina  ed elevata  di pomeriggio,  ha creato disagio nella popolazione che è stata costretta a vestirsi “a cipolla”  (cioè a strati) per far fronte agli sbalzi termici. La media delle temperature minime dell’intero ottobre 2016 è stata di 16.2.0°C, un grado in più della  media stagionale, mentre quella delle temperature massime è stata di 22.5°C, in linea  con la media.  Le precipitazioni sono state  pari a  130 mm,  10 mm in più di quanto piove normalmente ad ottobre e questo surplus è legato  alle elevate temperature estive che  hanno arricchito l’atmosfera di vapor d’acqua. Raffiche di vento di tramontana di oltre  50km/h hanno messo a dura prova la navigazione nel golfo, la stabilità dei pini e  l’incolumità dei napoletani  nei giorni 27, 28 e 29 (la tramontana, di norma, dura tre giorni: nasce, pasce e muore). Il giorno più caldo è stato il 14 ottobre ed  è  curioso e sorprendente notare  che anche nel 2013, 2014 e 2015 il giorno di ottobre  più caldo è capitato sistematicamente il 14.